gaeta medioevale

Cosa vedere a Gaeta

Nel Lazio c’è una piccola e caratteristica cittadina che ogni anno accoglie moltissimi turisti provenienti da ogni parte del mondo: Gaeta, la città della provincia di Latina.

Gaeta è sovrastata dal monte Orlando e viene costeggiata dalla riviera chiamata di “Ulisse“, dove si trova il famoso Golfo che prende il nome dalla città stessa.

Gaeta è una costellazione di numerosi monumenti e palazzi che richiamano l’arte e la storia antica; inoltre, le piccole vie, il suo mare cristallino e i paesaggi spettacolari la rendono un piccolo paradiso della nostra bella Italia. Si tratta di una classica destinazione di mare, ideale per turisti che sono alla ricerca di una vacanza al mare dai costi contenuti, infatti è molto facile trovare un alloggio a Gaeta spendendo poco e al tempo stesso apprezzare i piaceri della buona cucina laziale e i panorami eccezionale di queste terre.

Come raggiungere Gaeta?

Per chi si trova a Roma raggiungere Gaeta dista circa due ore di strada; se si vuole essere autonomi l’automobile è il mezzo migliore da usare, in alternativa è possibile optare per un servizio taxi, ideale per raggiungere Gaeta da aeroporti, stazioni ferroviarie o porti marittimi.

Da Roma si prende l’autostrada, si esce a Cassino per poi proseguire verso Formia, e poi si seguono le indicazioni stradali che portano verso il centro della città di Gaeta.

Altro tragitto è percorrere la via Appia o la Pontina: una volta arrivati a Terracina è necessario dirigersi verso il centro di Gaeta. Lungo il tragitto si può ammirare lo splendido paesaggio.

Altro modo per giungere a Gaeta da Roma è il treno: scendere alla stazione di Formia. Prendendo l’autobus, si giunge alla scoperta della magica Gaeta.

Tour alla scoperta di Gaeta: come ammirare?

La città di Gaeta offre molteplici monumenti e chiese: il Duomo con il suo imponente campanile, dove si possono ammirare bellissime sculture rifinite con marmo pregiato.

Da visitare la chiesa della Santissima Annunziata che si trova sulla strada del centro città: si tratta di un’affascinante e preziosa struttura che richiama innumerevoli flussi di turisti, attratti dagli elementi dorati e dai quadri che “narrano” la storia di Gesù.

Da visitare la chiesa dedicata a San Francesco e il suo Castello erge dall’alto della città. Se si soggiorna a Gaeta non si può non esplorare le sue sette limpide spiagge. Qui si possono trovare spiagge sabbiose e quelle con le rocce, che i più temerari turisti possono esplorare.

Il centro storico della città è un reticolo di negozi, pasticcerie, bar e ristoranti che richiamano l’attenzione di turisti pronti a deliziare il proprio palato.

Altra meraviglia di Gaeta è la c.d. Montagna “Spaccata”: si racconta che, alla morte di Cristo, il monte si spaccò. Qui si può ammirare e visitare la bella chiesa della Santissima Trinità.

Gaeta e la grotta del Turco

Arrivati a Gaeta non si può rinunciare al magnifico panorama della Grotta del Turco: la sua lunga scalinata con circa 300 scalini porta a scoprire le tonalità cromatiche del mare cristallino.

Si può sostare sulla Terrazza Belvedere che consente di godere di uno spettacolo visivo davvero unico ed emozionante.

La Grotta del Turco deve il suo nome ad un visitatore di origini turche, il quale non credendo all’effettiva spaccatura della montagna in concomitanza con la morte di Cristo, si immerse tra le sue rocce lasciando un’impronta della propria mano tutt’ora visibile sulla parete.

Che dire? Gaeta è un mix di mistero, tradizione e arte: ogni piccolo angolo della città va scoperto per emozionare gli occhi, ma soprattutto il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *